Category Archives: News

2024: si ricomincia! Le posizioni yoga di gennaio e febbraio

Buon 2024 a tutti! Con il nuovo anno il nostro programma “Pentagramma Yoga” (spiegato qui) prende una piega stranamente…comoda. Beh, più o meno: il fatto è che durante l’inverno, ci concentreremo maggiormente sulle posizioni sedute, ma non pensate che batteremo la fiacca!

Di seguito un breve approfondimento in cui andiamo ad approfondire i perché e i percome delle posizioni yoga del mese di gennaio e febbraio. In calce al questo post invece chi ancora non ci conosce troverà un piccolo riassunto di come funzionano le cose al Centro Ray. Vi ricordo infine che gli orari delle lezioni yoga in presenza e online li trovate cliccando qui.

Da asana a… asana!

Nei testi yogici più antichi il termine āsana indicava sia il seggio sia un modo di stare seduti. Solo in seguito è stato usato per indicare ogni genere di postura del corpo la serie di movimenti dinamici che noi identifichiamo con le posizioni yoga. L’uso più antico del termine āsana per indicare una postura fisica si trova nel Buddhacarita, testo datato nel 50 d.C. 

La stessa relazione che si instaura tra i piedi nudi e il suolo nelle posizioni in piedi, si instaura, in quelle sedute, tra anche, bacino, parte bassa della colonna vertebrale e la terra. 

Mettetevi comodi…

Per poter mantenere una posizione seduta in maniera più confortevole può essere utile l’uso di un cuscino o una coperta piegata così che le anche si trovino leggermente più elevate rispetto alle ginocchia consentendo un corretto allineamento della colonna vertebrale e il bilanciamento del peso della testa. La più comune asana seduta è sukhasana, posizione seduta a gambe incrociate. 

Le posizioni sedute sono molto numerose e comprendono: 

1) posizioni con allungamento verso l’alto con gambe piegate in modi diversi e torsioni

2) piegamenti in avanti, estensioni indietro 

3) posizioni in equilibrio sul coccige 

Attenzione però! Molte posizioni sedute rallentano la circolazione del sangue nelle gambe quindi è opportuno, quando vengono mantenute a lungo, eseguire movimenti di compensazione distendendo le gambe ed eseguire movimenti di rotazione dei piedi. 

Due parole sul Centro Ray

Per iscriversi ai corsi yoga del Centro Ray è sufficiente scrivere o chiamare il Centro Ray e prenotare una lezione di prova. È possibile iscriversi con abbonamenti trimestrali, semestrali o annuali da una o due lezioni a settimana. È possibile recuperare le lezioni perdute in caso di assenza.

Ai Soci del Centro Ray verrà fornita di mese in mese una scheda illustrata con le posizioni Yoga, in modo da poter praticare anche a casa, e una dispensa che illustra le caratteristiche della pratica fornendo anche informazioni storiche e culturali.

Chi lo desidera può inoltre iscriversi alla Piattaforma didattica online, da cui è possibile scaricare le schede e le video lezioni della pratica Yoga del mese, per fare Yoga a casa seguendo le indicazioni delle nostra insegnante Antonella.

Infine, anche quest’anno il Centro Ray offrirà la possibilità di partecipare a lezioni speciali, seminari e corsi aperti anche ai non soci. Salvo eccezioni, questi sono gratuiti per i Soci del Centro. Le date di questi appuntamenti extra verranno comunicate di volta in volta sulla bacheca del Centro Ray, sul sito e sulla pagina Facebook .

Posted in News

Tutti giù per terra! Il programma Yoga di novembre-dicembre

Dopo aver passato l’autunno in piedi, con l’arrivo dell’inverno ci si riposa un po’. O forse no?

Pentagramma Yoga prosegue con un nuovo capitolo in cui a partire dal mese di novembre ci dedicheremo agli asana che si sviluppano dalla posizione quadrupedica.

La posizione “a quattro zampe” è la base di partenza di tutte gli asana yoga in ginocchio, ma non solo! Anche asana come il Cane che si stira, il Piccione addormentato, la Tavola ecc., hanno come base di partenza la posizione quadrupedica. Le basi di appoggio sono mani e ginocchia – che devono essere distanziate e allineate alle mani – mentre braccia e cosce restano perpendicolari alla superficie del tappetino yoga.

La tipologia delle posizioni in ginocchio è molto vasta e i benefici sono molteplici! Quando ci si inginocchia il peso del corpo tende a cadere – appunto! – sulle ginocchia, sulle tibie e su parte dei piedi. Questo comporta uno spostamento del centro di gravità verso il suolo che alleggerisce la colonna vertebrale. L’inginocchiamento inoltre fornisce una base stabile da cui il centro di gravità può elevarsi e ciò consente di allungare ed estendere la colonna vertebrale.

La Posizione del bambino, che in un certo qual modo si svolge in ginocchio è l’asana cardine che permette di controbilanciare le estensioni vertebrali. Questa è la ragione per cui la troviamo molto spesso nel corso delle nostre pratiche Yoga.

Ci vediamo al Centro!

Posted in News

Pentagramma Yoga – Il programma dei corsi yoga 23/24

Come ogni anno il Centro Culturale Ray offre ai suoi soci un nuovo programma di corsi e lezioni Yoga basato su un tema comune. Ogni mese la pratica yoga cambia completamente, e si evolve in base alla stagione e alle esigenze delle persone che frequentano i corsi al fine di sviluppare e stimolare tutto il copro nell’arco di tutto l’anno.

Esistono vari modi di classificare le posizioni Yoga in base alla loro tipologia, e nuovo programma Yoga 23/24 sarà dedicato all’approfondimento degli Asana in base a cinque categorie basate sul rapporto che il nostro corpo ha con lo spazio. Cinque come le righe del pentagramma su cui andremo a scrivere le “figure musicali” che saranno le nostre posizioni Yoga. A partire da settembre fino a giugno dell’anno prossimo andremo quindi a esplorare, in ordine:

  • le posizioni erette
  • le posizioni in quadrupedia
  • le posizioni in ginocchio
  • le posizioni sedute
  • le posizioni prone e supine


Ogni posizione Yoga ha però degli effetti profondi sul nostro corpo e sulla nostra mente per cui gli Āsana possono essere suddivisi ulteriormente in altre tre categorie. Di conseguenza abbiamo posizioni rilassanti, meditative ed educative. Le posizioni rilassanti sono quelle dove la posizione del corpo viene mantenuta senza alcuna attività muscolare, le posizioni meditative sono essenzialmente posizioni sedute, quelle educative hanno effetti correttivi/riabilitativi.

Le posizioni erette

Con la pratica di settembre cominceremo ad esplorare le posizioni in piedi, che sono alla base di ogni sessione di yoga.

Le posizioni yoga che si svolgono in piedi aiutano a ritrovare il corretto allineamento posturale e la stabilità favorendo la sicurezza in sé stessi e sviluppando la forza di volontà. Sono fortificanti, rinvigoriscono il corpo e la mente, rinforzano la muscolatura delle gambe, donano energia e flessibilità alle anche e alle ginocchia, stimolano il metabolismo e attivano la circolazione.

Se consideriamo l’architettura del corpo umano come un edificio costruito dal basso verso l’alto a partire dalle fondamenta (piedi, arti inferiori, bacino, ecc.) risulta evidente l’importanza del corretto allineamento dell’asse piede-ginocchio-anca-tronco, nonché il rapporto equilibrato fra forza e flessibilità della muscolatura superficiale e profonda.

La grande varietà di posizioni yoga in piedi  permette la completa mobilità del corpo attraverso movimenti sui tre assi: sagittale (flessioni in avanti ed estensioni indietro), frontale (flessioni in lateralità), e trasversale (rotazioni/torsioni)

Posted in News